Italo Barocco – Uno Sciclitano un po’ particolare

Italo durante una delle tante manifestazioni cittadine
Italo durante una delle tante manifestazioni cittadine

Molti di voi conosceranno sicuramente la storia di Hachiko, divenuto famoso soprattutto grazie al film diretto da Lasse Hallström, che ha per protagonista Richard Gere. Si tratta di una vicenda che ha commosso il mondo e ottenuto un enorme riscontro mediatico, diventando emblema di affetto e lealtà di un animale verso il proprio padrone, il professor Hidesaburo Ueno. Il fatto straordinario e commovente è dato proprio dall’atteggiamento e dalla tenacia dimostrati dal cane che, dopo la morte del suo padrone, si è recato tutti i giorni, per quasi 10 anni, ad attenderlo – invano – presso la stazione in cui il professore prendeva il treno per andare a lavoro.

Storie simili sono comunque presenti in ogni parte del mondo e servono a ricordarci quanto gli animali siano così simili all’uomo, riuscendo a provare emozioni, sensazioni e un senso di riconoscenza verso le persone che hanno al loro fianco. Come dimenticare, infatti, Loukanikos e Kanellos, i due cani divenuti simbolo della resistenza greca durante le manifestazioni in piazza, dalla protesta contro la crisi economica del 2008 fino alle più recenti?

Anche la Sicilia, naturalmente, terra di solidi valori e di grandi ideali, ha avuto il suo Hachiko, che non si è affezionato a una singola persona, bensì ad un’intera comunità. Si tratta di Italo Barocco, un cane meticcio comparso a Scicli nel 2008, che è riuscito a poco a poco a conquistarsi l’affetto e l’amicizia di tutta la cittadina.

Anche se inizialmente Italo è stato allontanato dalla maggior parte delle persone, cacciato dalle chiese, dai bar e dalle manifestazioni, grazie alla sua determinazione e al suo fare tranquillo, con il suo sguardo dolce e la sua straordinarietà ha infine conquistato il cuore di tutti, dai bambini agli anziani, dal parroco al Sindaco, ottenendo l’adozione da parte del Comune.

Italo
Italo durante un matrimonio

Italo ha cominciato a partecipare a tutte le funzioni e manifestazioni pubbliche, fossero esse processioni, sagre, feste di paese o proteste, arrivando perfino a scortare i feretri all’uscita della chiesa, dopo la messa. Il cane era desideroso di partecipare, di essere uno sciclitano, di far conoscere la città e le sue bellezze barocche, tanto da accompagnare anche i turisti in giro per il paese, guadagnandosi l’affetto dei forestieri e riuscendo anche ad ottenere una cuccia, arrivata per posta da Roma.

Italo è venuto a mancare nel 2011 per vecchiaia e acciacchi vari, ma il suo ricordo non si è spento, il suo modo di fare è rimasto vivo in quella comunità tanto da essere ricordato con una lapide commemorativa, sotto cui riposa, presso la villa comunale Penna del comune di Scicli.

Adesso la sua fama ha varcato anche i confini regionali e nazionali grazie al progetto della casa di produzione modicana“Arà” di Roberta Trovato. La sua storia è diventata infatti un film intitolato “Italo Barocco”, diretto da Alessia Scarso, anch’essa modicana, e interpretato da grandi artisti come Marco Bocci, Elena Radonicich, Barbara Tabita, Andrea Tidona, Tuccio Musumeci e con la voce di Leo Gullotta. Il film, oltre a manifestazioni nazionali come il Taormina FilmFest, sta partecipando  a manifestazioni internazionali, dall‘International Film Festival for Youth in Canada al Minsk International Film Festival Listapad, riscuotendo un grande successo.

Si dice che “forse, era un uomo tornato in terra per completare qualcosa” ed è bello pensarla così.

Una bella storia che parla, ancora una volta, di una Sicilia bella e calorosa. Ed è così che ci piacerebbe veder raccontata la nostra terra.

Ecco a voi il trailer e i link di ITALO BAROCCO (Film) e del vero ITALO.

– Trailer del Film “Italo Barocco”

– Backstage del Film

– Il vero Italo Barocco

Un ringraziamento agli amici di I love Scicli per le foto di ITALO.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...