Insolito concerto per campane e sirene a Catania

Chi immagina il Sud come un enorme animale sonnacchioso, incapace di risvegliarsi dal torpore e di dare vita a singolari e conturbanti attimi di PicsArt_03-20-11.12.31gioiosa bellezza evidentemente non è mai stato a Catania. La città etnea, che come le altre metropoli meridionali sprizza vulcanicità, energia e operosità da tutti i pori – forse per influenza del vicino vulcano – ieri è stata la protagonista indiscussa di un concerto insolito e poco convenzionale. Nessun violino, arpa o trombone figurava tra le voci dell’orchestra, formata soltanto dalle campane e dalle sirene delle navi attraccate al porto.

Se ve lo state chiedendo, sì, avete capito bene, e no, non si è trattato di un semplice scampanellio senza criterio ma di una vera e propria sinfonia composta dal musicista valenciano Llorenç Barber, collaboratore di John Cage e promotore di oltre 150 concerti in tutte le città del mondo. La partitura, pensata appositamente per la città di Catania, si intitola significativamente “…e si lasciò ascoltare” e ci svela lo scopo dichiarato del musicista: lasciare parlare la città e ricordare ai suoi cittadini di imparare ad ascoltare le campane, che da secoli scandiscono i momenti più importanti della nostra vita e della nostra giornata. Secondo Barber «abbiamo fatto la cosa peggiore al mondo: abbiamo dimenticato. Prima abbiamo creato lo strumento più magico e poi non lo usiamo. Adesso è arrivato il momento di rendersi conto che abbiamo bisogno di un suono speciale».

Intervista al maestro Llorenç Barber

L’iniziativa, inserita nell’ambito della Notte dei Musei, è stata organizzata dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Osservatorio Euromediterraneo e Centrocontemporaneo, l’Arcidiocesi di Catania, la Capitaneria di Porto, l’Autorità Portuale e l’Istituto Musicale Vincenzo Bellini.  Il concerto, cominciato attorno alle 20, ha interessato i maggiori punti sonori della città, dal Duomo a San Nicolò l’Arena, passando per la Collegiata e la Badia di Sant’Agata e ha visto la partecipazione di oltre centocinquanta volontari. Il sindaco Enzo Bianco si è dichiarato soddisfatto e ha colto l’occasione per ricordare le vittime della mafia con qualche ora di anticipo rispetto al 21, giorno a loro dedicato.

Domani alle ore 17 Llorenç Barber saluterà Catania con una lectio magistralis che si terrà a Palazzo Platamone (in via Vittorio Emanuele 121) e saluterà Catania esibendosi insieme ai Montserrat Palacios.

Catania City Concert

Annunci

3 thoughts on “Insolito concerto per campane e sirene a Catania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...